Salta al contenuto
Rss




Lago Effimero (2160 mt.) Note:

Il Lago Effimero, che ha avuto nell'estate del 2002 la sua massima estensione, al momento si presenta sensibilmente più ridotto.
La sua estensione e vastità varia in base alle condizioni climatiche e alle relative precipitazioni.
La visita è comunque una bellissima e appagante escursione ai piedi del Monte Rosa. Va comunque ricordato che vanno comunque e sempre seguite le norme e le regole di sicurezza e le eventuali ordinanze.
Buona escursione, e permetteteci, continuate a riportare i rifiuti a valle.

Descrizione

È nato un nuovo lago glaciale sulle Alpi.
Il più grande a memoria d'uomo; e anche il più bello. Verde, azzurro, lattiginoso, secondo gli umori del tempo.
È stato battezzato "Effimero" perchè forse scomparirà o si modificherà secondo le bizze del ghiacciaio del Belvedere che lo custodisce come in una culla tra crepacci e seracchi, e che gli fornisce anche il curioso corredo di piccoli iceberg.
È stato "scoperto" il 21 giugno 2002; in precedenza c'era un modesto bacino, che si è ingrossato rapidamente con lo scioglimento delle nevi raggiungendo, all'apice della massima estensione, una superficie di 166.000 metri quadrati, un volume di oltre 3 milioni di metri cubi e una profondità massima di 57 metri.
All'inizio ha destato qualche legittima preoccupazione, poi il suo livello ha iniziato una lenta discesa, favorita anche da una condotta artificiale costruita dal Dipartimento della Protezione Civile del Governo Italiano.
Il lago però non è stato svuotato per non cancellare la volontà della natura.
Così, riportato nei limiti della sicurezza, è diventato un'interessante attrazione non solo scientifica ma per tutti coloro che amano la montagna. L'area del "Lago Effimero" sorge a 2160 metri di quota ed è a circa un'ora e mezza di facile cammino dalla stazione di arrivo della seggiovia del Belvedere (1950 mt.) che parte dalla Frazione Pecetto di Macugnaga (ampio parcheggio).
Dal Belvedere si attraversa la parte inferiore del ghiacciaio su un sentiero pianeggiante per inoltrarsi poi nella valletta della Pedriola e salire al rifugio Zamboni - Zappa (servizio di alberghetto e di ristorazione, Tel. 0324.65313).
Quindi si procede in piano in una splendida conca erbosa, al limite del ghiacciaio e ai piedi della parete est del Rosa, la più maestosa delle Alpi, che culmina sulla vetta della Dufour (4.634 mt.), con 2.500 metri di dislivello.
Una breve salita finale porta ai margini di un altro laghetto (Delle Locce): qui un terrazzo permette di abbracciare tutto il Lago Effimero e il sottostante ghiacciaio del Belvedere.

... e il ghiacciaio avanza

Anche il ghiacciaio del Belvedere dà spettacolo.
In controtendenza rispetto alle altre lingue glaciali, sta avanzando rapidamente verso valle con una velicità di circa 100 metri all'anno.
Questo fenomeno è causato soprattutto da una grande frana che da alcuni anni ferisce profondamente la parete del Rosa riversando sul ghiacciaio un'enorme massa di rocce che ne hanno provocato l'accelerazione.
In questa dinamica il ghiacciaio si è impennato lasciando alle spalle una depressione che è stata colmata dal Lago Effimero. Nel percorso verso il Belvedere si sono formate delle grandi seraccate e un dedalo di crepacci che disegnano un paesaggio grandioso e imponente che permette di rileggere le pagine delle glaciazioni scomparse da decenni.
Si prevede che il fenomeno sia destinato a durare da due a quattro anni.
Anche in questo caso la natura impone rispetto e prudenza.
Piccoli uomini, grandi montagne.






Inizio Pagina Comune di MACUGNAGA (VB) - Sito Ufficiale
Piazza Municipio n.1 - 28876 MACUGNAGA (VB) - Italy
Tel. (+39)0324.65009 - Fax (+39)0324.65817
Codice Fiscale: 00421450032 - Partita IVA: 00421450032
EMail: demografici@comune.macugnaga.vb.it
Posta Elettronica Certificata: comune.macugnaga.vb@cert.legalmail.it
Web: http://www.comune.macugnaga.vb.it


|